Esplora la mostra

La mostra racconta il momento in cui, nella Venezia ancora gotica, i “classici tascabili” di Aldo entrarono come rompighiaccio nelle case dell'aristocrazia e dell'emergente borghesia mercantile.

Presero vita nuove forme d'arte, sconosciute sino ad allora. Giovanni Bellini, dopo decenni di quadri religiosi, realizzò dipinti da stanza di carattere mitologico. Giorgione diede vita al ritratto individuale, che non rappresenta più il ruolo sociale dell’effigiato, ma il suo mondo privato e personale.

pagina 7 di 10 <                       >